Nel post precedente abbiamo parlato dei due modi per iniziare il ritorno al naturale, quindi ecco qualche consiglio per chi non è pronto per un taglio radicale e decide di intraprendere un percorso di transizione.

Spuntate. Ciò di cui avete bisogno per dare nuova linfa e vigore ai capelli è disfarvi delle punte morte, secche o doppie. Più le punte sono sane, più sarà facile completare il processo.

Usate sempre forbici per capelli, qualsiasi altro tipo può causare doppie punte.

Mantenete la cute pulita, manterrà aperti i pori e permetterà ai capelli di crescere più forti.

Idratate. Questo è uno degli aspetti più importanti di una routine buona e sana.

Ogni giorno spruzzate acqua e/o applicate un prodotto idratante sui capelli, facendo seguire da un olio e un burro da scegliere secondo la vostra porosità.

Pre-idratare prima dello Shampoo. Vi aiuterà a rinforzare i capelli e proteggerli durante il lavaggio.

Potete applicare un impacco di olio di cocco non raffinato sui capelli leggermente inumiditi e divisi in sezioni, lasciatelo riposare per almeno 15 minuti e poi procedete con le solite fasi del lavaggio.

Nutrite dopo lo shampoo. Maschere e trattamenti rinforzano, ristrutturano, alleviano dallo stress da agenti lavanti. Lasciate agire il prodotto per un periodo di almeno 5-10 minuti prima di risciacquare.

Lavorate sempre in sezioni. Mantenere i vostri capelli divisi in sezioni durante l’applicazione di qualsiasi tipo di prodotto sarà fondamentale per limitare la formazione di nodi e di conseguenza rotture e caduta dei capelli.

Sciogliere i nodi con una buona quantità di leave-in districante. Alcune persone preferiscono districare con il balsamo la doccia, ma è un processo che con il prodotto giusto può essere fatto tranquillamente ogni giorno, all’occorrenza. Da prediligere sono i leave-in che rendono il capello “scivoloso” (dicitura detangler) e aiutano il pettine a scorrere meglio.

Abbandonate tutte le fonti dirette di calore (piastre per capelli, phon etc…). Una politica “anti-calore” sarà fonte di salute per i vostri capelli!

Ovviamente qualche rottura è prevedibile, ma piastre per capelli e phon peggiorerebbero la situazione. Prediligete l’asciugatura naturale all’aria, soprattutto in primavera ed estate; in inverno e autunno limitatevi ad asciugare le radici con aria tiepida, giusto per evitare malanni!

Utilizzare stili protettivi come trecce, twist out, extensions, bantu knot ed altri stili che non hanno bisogno dell’asciugatura con il calore e tengono protette le punte.

Preso nota? Buon lavoro!